Savigno

Savigno (località del Comune di Valsamoggia), a 30 km da Bologna, offre al visitatore un panorama armonioso di colline, valli, boschi e torrenti: un territorio ricco di sentieri adatti al trekking e al cicloturismo, ma anche ad escursioni storico-culturali. Il territorio di questa valle è infatti una continua scoperta, con le sue pievi, gli oratori, le case-torri (abitazioni fortificate sorte attorno al ‘400) e gli antichi mulini ad acqua. Savigno rappresenta una tappa obbligata per gli appassionati della buona cucina e dei prodotti di qualità che si possono degustare nei tanti agriturismi e trattorie e acquistare nelle antiche botteghe del centro storico. Con i suoi molti tartufai e i loro fedeli cani da cerca, è considerata la “Capitale regionale del Tartufo Bianco Pregiato dei Colli Bolognesi”, ed è inserita nel circuito nazionale “Città del Tartufo”. Numerosi sono i ristoranti che propongono il prezioso tubero nelle sue infinite versioni culinarie ed i negozi che lo vendono, ma il vero momento di valorizzazione avviene in Autunno, in occasione di “Tartófla”, il Festival Internazionale del tartufo bianco di Savigno e dei Colli Bolognesi. I prodotti del territorio hanno inoltre una straordinaria vetrina nel “Mercato delle cose buone” (ogni seconda Domenica del mese da Marzo a Dicembre), che permette l’incontro tra i produttori agricoli del territorio e i consumatori, e che si svolge in contemporanea al “Mercato del vecchio e dell’antico”. Savigno si veste a festa anche durante le “Festività Settembrine” che culminano con l’Antica Fiera di San Matteo.

Rete Proloco Reno Lavino Samoggia
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.